Concerto di Pasqua: il direttore musicale dell’Opera Carlo Felice di Genova, Riccardo Minasi, dirige l’orchestra per la festività pasquale.

Notizie    0 Commenti     22/03/2024

Appuntamento giovedì 28 marzo ore 21 al Teatro Alessandrino

Terzo  appuntamento per il 2024 con la stagione concertistica “Passion”, organizzata da Città di Alessandria, Asm Costruire Insieme e l’Opera Carlo Felice di Genova con il Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria.

Riccardo Minasi tornerà alla direzione dell’Orchestra dell’Opera Carlo Felice, con la voce recitante di Linda Gennari, nel Concerto di Pasqua. Nell’ambito della rassegna Liguria Musica,  il concerto si svolgerà giovedì 28 marzo al Teatro Alessandrino di Alessandria.

Il programma prevede l’esecuzione di Die Sieben Letzten Worte Unseres Erlösers Am Kreuze (Le sette ultime parole di Cristo sulla croce), di Franz Joseph Haydn.

Il brano venne composto per il Venerdì Santo del 1786, e si articola in nove sezioni che ripercorrono gli ultimi istanti di vita di Gesù attraverso le parole rivolte al Padre.

L’esecuzione era pensata per essere accompagnata dalla lettura di passi dalle Sacre Scritture. In questa occasione, l’esecuzione musicale si alternerà alla lettura di testi poetici di autori quali Fernando Pessoa, Samer Abu Hawwash, Alda Merini, Giovanni Testori, Mario Luzi, Jacopone da Todi, Andrea Zanzotto e Refaat Alareer.

Il concerto è realizzato in collaborazione con il Teatro Nazionale di Genova.

Si rammenta che l’ingresso al Concerto di Pasqua in programma Giovedì 28 marzo alle ore 21 al Teatro Alessandrino, è libero fino ad esaurimento posti.

La stagione “Passion” prevede in cartellone un ultimo appuntamento con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di Genova, in concerto mercoledì 29 maggio con “Virtuosi” , Direttore Alessandro Cadario , presso il complesso di Santa Maria di Castello di Alessandria (inizio sempre alle ore 21).

PROGRAMMA DI SALA CONCERTO DI PASQUA_28_04_24

BIOGRAFIE

Linda Gennari si diploma come attrice alla Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone. Dopo aver debuttato nello spettacolo Romeo e Giulietta nel ruolo della protagonista, per la regia di Walter Le Moli al Teatro Due di Parma, viene diretta, tra gli altri, da Gigi Dall’Aglio, Peter Stein, Leo De Berardinis, Nanni Garella. È tra i protagonisti della fortunata commedia Happy Family di Alessandro Genovesi prodotta dal Teatro dell’Elfo, ed è autrice ed interprete protagonista dello spettacolo Suzanne, diretta da Cesar Brié. Nel 2019 è al Teatro Greco di Siracusa in Elena, di Euripide, per la regia di Davide Livermore. Sempre con Livermore apre la stagione della Scala nel 2020 con lo spettacolo in mondovisione A riveder le stelle. Nel 2021 debutta con Grounded di George Brant, per la regia di Davide Livermore, ed è nuovamente al Teatro Greco per interpretare Agave in Baccanti di Euripide, per la regia di Carlus Padrissa. Ancora al Teatro Greco, interpreta Cassandra in Agamennone di Eschilo, per la regia di Davide Livermore. Nello stesso anno il regista la dirige nuovamente in Maria Stuarda di Schiller, prodotto dal Teatro nazionale di Genova. In televisione prende parte a diverse fiction (fra le altre Nudes di Laura Lucchetti, Rocco Schiavone di Simone Spada, Mare fuori e La porta rossa per la regia di Carmine Elia) ed è fra i protagonisti, accanto a Luca e Paolo, de La strana coppia e della sitcom Camera Café. Fino al 2019, per sette anni, è organizzatrice e direttrice artistica del Festival estivo di teatro e musica “Le città visibili” a Rimini.

Riccardo Minasi si è rapidamente affermato come uno dei talenti più entusiasmanti emersi sulla scena europea negli ultimi anni. Oltre alla sua posizione di direttore principale della Mozarteumorchester di Salisburgo, i recenti e imminenti debutti sinfonici includono alcune tra le più rinomate sale da concerto italiane e internazionali. Nel gennaio 2022 è stato nominato primo direttore artistico de La Scintilla all’Opera di Zurigo. Mantiene rapporti regolari con NDR Radiophilharmonie Hannover, Ensemble Resonanz e La Scintilla.

Ha recentemente diretto produzioni operistiche per il Glyndebourne Festival Opera, per il Salzburger Festspiele, per l’Opera di Zurigo, per l’Opera di Stato di Amburgo, e ha debuttato alla Dutch National Opera, per l’Opéra National de Lyon. Riccardo Minasi ha una vasta esperienza discografica con i migliori artisti del mondo, ed è apparso in quattro album vincitori dell’Echo Klassik Award. Le sue registrazioni delle Sette ultime parole di Cristo sulla croce di Haydn e dei Concerti per violoncello C. P. E. Bach hanno ricevuto il Diapason d’Or de l’Année.

È stato consulente storico per l’Orchestra Sinfonica di Montréal, oltre a essere curatore ed editore con Maurizio Biondi dell’edizione critica 2016 Bärenreiter di Norma. Come solista e primo violino si è esibito con diverse importanti orchestre e solisti. Dal 2022 è direttore musicale dell’Opera Carlo Felice Genova.

La storia dell’Orchestra dell’Opera Carlo Felice inizia nei primi anni del ‘900; l’attività sinfonica e operistica è da allora continuativa. Con un repertorio che spazia dal Seicento alla musica contemporanea, la compagine si distingue per produttività e versatilità. Sul podio si avvicendano direttori di rilevanza internazionale, per citarne solo alcuni: Victor De Sabata, Igor Stravinsky, Franco Capuana, Sergiu Celibidache, Hermann Scherchen, Claudio Abbado, Alceo Galliera, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Georges Prêtre, Mstislav Rostropovič, Gianandrea Gavazzeni, Daniel Oren, Antonio Pappano, Christian Thielemann, Daniele Gatti, Gennadij Roždestvenskij, Bruno Campanella, Zubin Mehta, Nello Santi, Sir Neville Marriner, Kyrill Petrenko, Hartmut Haenchen, Vladimir Fedoseev, Andrea Battistoni, Fabio Luisi (Direttore onorario), Donato Renzetti (Direttore emerito). Dal 2022 Riccardo Minasi è il Direttore musicale. 

Numerose sono le incisioni registrate al Teatro Carlo Felice, in particolare di produzioni liriche, per etichette quali Deutsche Grammophon, Decca, Sony, TDK, Rai-Trade, Nuova Era Records, Arthaus Musik, Dynamic, Bongiovanni, Denon/Nippon Columbia e BMG-Ricordi. L’alto livello artistico consolidato negli anni le consente di prendere parte a manifestazioni di grande prestigio quali il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Ravello Festival, il Festival di musica sacra Anima Mundi di Pisa, e d’esibirsi in importanti sedi nazionali e internazionali quali il Parco della Musica di Roma, il Teatro degli Arcimboldi di Milano, l’Auditorium della Conciliazione di Roma, il Teatro dal Verme di Milano, la Royal Opera House di Muscat, la Astana Opera, il Marinsky Concert Hall, la Basilica di S. Francesco ad Assisi.

 

.

Torna all'inizio dei contenuti