Concerto Mozart l’Italiano – Alexander Lonquich, solista e Direttore dell’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di Genova

Notizie    0 Commenti     29/01/2024

Mercoledì 7 febbraio, ore 21.00 

Chiesa del Cuore Immacolato di Maria, Alessandria

Musiche di Giovanni Battista Sammartini e Wolfgang Amadeus Mozart

Alexander Lonquich, in veste di direttore e solista, sarà protagonista con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di un nuovo appuntamento con il ciclo sinfonico Mozart l’italiano, nell’ambito di “Passion” la rassegna concertistica organizzata da Città di Alessandria, ASM Costruire Insieme e l’Opera Carlo Felice di Genova con il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria.

Il concerto si svolgerà mercoledì 7 febbraio, alle ore 21.00, alla Chiesa del Cuore Immacolato di Maria di in Via Monteverde, per la rassegna Liguria Musica, nell’ambito della quale Alessandria rappresenta l’unica città fuori Liguria che prende parte alla programmazione del Carlo Felice.

Fulcro principale del percorso artistico svolto con Mozart l’italiano è la ricerca attorno al rapporto tra Mozart e la scuola italiana del ‘700, con un focus sulla scrittura sinfonica.

Questo programma indaga in particolare il legame tra Mozart e Giovanni Battista Sammartini (1700-1775), compositore milanese considerato da molti il padre della sinfonia.

Uno dei grandi contributi di Sammartini fu proprio la stabilizzazione della struttura sinfonica prima in tre e poi in quattro movimenti (il primo dei quali in forma sonata). Il suo catalogo conta più di 70 sinfonie, il cui stile influenzò non poco gli sviluppi del Classicismo.

Nel programma del concerto di mercoledì 7 febbraio ad Alessandria, verranno eseguite le Sinfonie in re maggiore JC 17 e in mi bemolle maggiore JC 26.

Anche grazie all’intensa attività divulgativa nell’ambito della musica sinfonica e strumentale in senso lato, Sammartini divenne un riferimento per diversi giovani compositori che negli anni Sessanta e Settanta del Settecento lo conobbero personalmente viaggiando a Milano.

Tra di essi Christoph Willibald Gluck, Johann Christian Bach, Luigi Boccherini e Mozart.

L’influenza di Sammartini emerge nella personalissima scrittura di Mozart, non solo nelle prime sinfonie, ma anche nei concerti e nelle sonate dell’ultimo periodo di attività.

Il programma della serata di mercoledì 7 febbraio, alterna alle sinfonie di Sammartini i due Concerti per pianoforte e orchestra n. 19 in fa maggiore K. 459 e n. 27 in si bemolle maggiore K. 595, rispettivamente del 1784 e del 1791. 

Entrambi i concerti rappresentano una ricca sintesi dei molti elementi formali ed estetici consacrati dal Classicismo.

Si rammento che l’ingresso al Concerto Mozart l’Italiano in programma mercoledì 7 febbraio alle ore 21 presso la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria di Via Monteverde ad Alessandria , è libero.

La stagione concertistica di Alessandria prevede in cartellone altri tre appuntamenti con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di Genova.

Giovedì 29 febbraio “Serenata per Archi” Direttore e solista Domenico Nordio, Giovedì 28 marzo con il “Concerto di Pasqua” Direttore Riccardo Minasi e mercoledì 29 maggio con “Virtuosi” Direttore Alessandro Cadario. 

 

BIOGRAFIE

Alexander Lonquich ha tenuto concerti in Giappone, Stati Uniti e nei principali centri musicali europei, collaborando con direttori quali Abbado, Sanderling, Koopman, Krivine, Holliger, Minkowski. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale quali il Diapason d’Or, il Premio Abbiati e il Premio Edison in Olanda. Nel ruolo di direttore-solista collabora stabilmente con l’Orchestra da Camera di Mantova e, tra le altre, ha lavorato con l’Orchestra della Radio di Francoforte, la Royal Philharmonic Orchestra, la Deutsche Kammerphilarmonie, la Camerata Salzburg, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre des Champs Elysées, la Filarmonica della Scala di Milano e l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI. Si esibisce regolarmente per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Oltre ai numerosi impegni concertistici, ha tenuto master-class in Europa, Stati Uniti ed Australia. A partire dal 2014 è Direttore Principale dell’OTO – Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, con la quale si esibisce durante ogni stagione anche come solista. Nel luglio del 2020 è stato nominato direttore artistico della Fondazione Scuola di Musica di Fiesole.

La storia dell’Orchestra dell’Opera Carlo Felice inizia nei primi anni del ‘900; l’attività sinfonica e operistica è da allora continuativa. Con un repertorio che spazia dal Seicento alla musica contemporanea, la compagine si distingue per produttività e versatilità. Sul podio si avvicendano direttori di rilevanza internazionale, per citarne solo alcuni: Victor De Sabata, Igor Stravinsky, Franco Capuana, Sergiu Celibidache, Hermann Scherchen, Claudio Abbado, Alceo Galliera, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Georges Prêtre, Mstislav Rostropovič, Gianandrea Gavazzeni, Daniel Oren, Antonio Pappano, Christian Thielemann, Daniele Gatti, Gennadij Roždestvenskij, Bruno Campanella, Zubin Mehta, Nello Santi, Sir Neville Marriner, Kyrill Petrenko, Hartmut Haenchen, Vladimir Fedoseev, Andrea Battistoni, Fabio Luisi (Direttore onorario), Donato Renzetti (Direttore emerito). Dal 2022 Riccardo Minasi è il Direttore musicale. Numerose sono le incisioni registrate al Teatro Carlo Felice, in particolare di produzioni liriche, per etichette quali Deutsche Grammophon, Decca, Sony, TDK, Rai-Trade, Nuova Era Records, Arthaus Musik, Dynamic, Bongiovanni, Denon/Nippon Columbia e BMG-Ricordi. L’alto livello artistico consolidato negli anni le consente di prendere parte a manifestazioni di grande prestigio quali il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Ravello Festival, il Festival di musica sacra Anima Mundi di Pisa, e d’esibirsi in importanti sedi nazionali e internazionali quali il Parco della Musica di Roma, il Teatro degli Arcimboldi di Milano, l’Auditorium della Conciliazione di Roma, il Teatro dal Verme di Milano, la Royal Opera House di Muscat, la Astana Opera, il Marinsky Concert Hall, la Basilica di S. Francesco ad Assisi.

 

 

 

Torna all'inizio dei contenuti