KIEV E MOSCA NELLA STORIA – Presentazione del saggio dell’alessandrino Prof. Pietro Giuseppe Frè a Palazzo Cuttica Mercoledì 29 maggio 2024, ore 17.30

Eventi Palazzo Cuttica, Notizie    0 Commenti     23/05/2024

Ospiti d’eccezione Tatiana Yankelevich Bonner, figlia del premio Nobel Andrey Sacharov e Elena Kostioukovitch scrittrice e traduttrice in russo dei romanzi di Umberto Eco

Mercoledì 29 maggio alle ore 17,30 a Palazzo Cuttica il Prof. Pietro Giuseppe Frè, nato ad Alessandria nel 1952, Professore Emerito di Fisica Teorica all’Universita’ di Torino, oggi a riposo,  uomo di scienza che ha dato contributi di rilievo nel campo delle Teorie di Supergravità ,  Cosmologia,  Buchi Neri, e in altri settori della Fisica Matematica, presenterà il suo saggio “Kiev e Mosca nella Storia – Amarezza e ricordi di un diplomatico pro tempore”.

A dialogare con l’autore due ospiti d’eccezione: Tatiana Yankelevich Bonner, figlia del premio Nobel Andrey Sacharov, per anni direttrice del Davis Center for Russian and Eurasian Studies dell’Univesità di Harvard, che interverrà anche sulla lotta per i diritti umani oggi come ai tempi del suo patrigno, insieme a  Elena Kostioukovitch, scrittrice e traduttrice in italiano e in russo , nata in Ucraina a Kiev,  laureatasi a Mosca e dal 1996  naturalizzata italiana. 

Nel suo libro Pietro Giuseppe Frè tratta la storia delle due città Kiev e Mosca e dell’identità statali di cui sono state capitali, dalla loro nascita alla guerra odierna. L’opera presenta una duplice chiave di lettura: accanto alla ricostruzione storica, segue un vero e proprio diario, che abbraccia un periodo di otto anni dell’autore, in qualità di diplomatico pro tempore presso l’Ambasciata d’Italia a Mosca.

La permanenza dell’autore dal 2009 al 2017 a Mosca ha permesso a Pietro Frè di entrare in contatto non solo con diplomatici e scienziati ma anche con ampi e diversi strati della società russa, e comprendere quindi il sentire comune del rapporto fra Mosca e Kiev.

L’ approccio storico  ha invece come fine quello di far comprendere non solo cosa lega Mosca e Kiev, ma anche qual è la ragione del colossale travolgimento della verità storica che viene quotidianamente utilizzata dalla propaganda russa come arma per giustificare l’ingiustificabile.

Frè ripercorre nel suo saggio il lasso di tempo che va dall’avvento degli Slavi nella Storia e la nascita della Rus’, alla fondazione di Mosca (1147), fino alla nascita del primo Stato ucraino, ovvero l’Etmanato di Kiev (1648), confederato spontaneamente con la Moscovia nel 1654.

Attraverso un’analisi cronologica, meticolosa e limpida, l’autore tocca tutta una serie di elementi e verità, spesso oscuri  al mondo occidentale.

Il primo punto è che la Rus’ di Kiev, nata nel IX secolo, è da considerarsi come la madre di tutte le città russe. Ciò significa che la Kievskaya Rus’ è la culla di Mosca, un assunto che può portare a diverse  interpretazioni che sono le basi di una guerra che, oltre ad essere geografica e politica, è storiografica.

La storia dell’Europa Orientale, come ci dimostra Frè, si conosce molto poco. L’Occidente si concentra solo su alcuni periodi il post-Pietro il Grande, il bolscevismo e la Guerra Fredda.

Ma la vera chiave per capire perché Putin ha attaccato l’Ucraina è tutto quello che c’è stato molto prima nella storia. L’approccio di Frè in questa saggio è utile per cogliere il groviglio di eventi che ha portato all’attuale situazione.

La presentazione del volume “Kiev e Mosca nella Storia” a Palazzo Cuttica il 29 maggio è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. 

Per informazioni:

Tel. 0131 234266

serviziomusei@asmcostruireinsieme.it

 

BIOGRAFIA PROF. PIETRO GIUSEPPE FRE’

BIOGRAFIA DI TATIANA YANKELEVICH BONNER

BIOGRAFIA DI ELENA KOSTIOUKOVITCH

Torna all'inizio dei contenuti