Serata tra Musica e Arte in occasione dell’apertura delle Sale d’Arte

Eventi Sale d'Arte, Notizie    0 Commenti     15/06/2021
Serata tra musica e arte

Una “Serata tra Musica e Arte” organizzata da CulturAle Costruire Insieme in collaborazione con il XII Festival Internazionale “Alessandria Barocca e non solo…” in occasione della riapertura delle Sale d’Arte e della Mostra Pietro Sassi 1834/1905 “Vivere dell’arte e coll’arte”.

 

Giovedì 17 giugno a partire dalle ore 21, sul Piazzale antistante la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria, per il  secondo appuntamento dal vivo con la musica proposta dal Festival “Alessandria Barocca e non solo… avrà luogo il concerto “In Viaggio con il Bandoneon” in cui il violinista Valerio Giannarelli ed il bandoneonista Gino Zambelli presenteranno un percorso d’ascolto che condurrà, attraverso celebri brani scritti – o trascritti –  per i due strumenti, dal Barocco ad oggi, partendo da J.S.Bach per arrivare ad A. Piazzolla, il più  celebre bandoneonista e compositore di tango argentino del ‘900.

Gino Zambelli
Gino Zambelli

 

Valerio Giannarelli
Valerio Giannarelli

 

Il bandoneon è infatti lo strumento “principe” della forma di musica e danza nata alla fine dell’800 nei quartieri più poveri della città di Buenos Aires: un tipo di fisarmonica dalla timbrica particolare, che ha nel tempo assunto un ruolo determinante nell’esecuzione del tango.

Il Festival Internazionale ”Alessandria Barocca e non solo…” si svolge sotto la direzione artistica della pianista e clavicembalista Daniela Demicheli, con il sostegno delle Fondazioni CRT, CRA, SociAl, di Amag SPA  e del Comune di Castellazzo Bormida .

Dopo l’esibizione prenderanno il via le visite guidate alla mostra “Vivere dell’arte e coll’arte”. La curatrice Monica Tomiato guiderà i visitatori lungo il percorso espositivo, per scoprire la figura e le opere dell’artista.

La mostra è infatti la più ampia e organica fino ad oggi dedicata a Pietro Sassi,  grazie ad una accurata riscoperta di documentazioni archivistiche anche dei suoi discendenti, e ripercorre tutte le diverse fasi della vita professionale del pittore, uno dei più significativi ma ancora troppo poco conosciuti artisti piemontesi dell’Ottocento. L’esposizione rappresenta dunque un’occasione unica per (ri)scoprire,  la sua figura e l’effettiva qualità della pittura di Sassi, alessandrino di origini, romano di adozione ed europeo per formazione e ampiezza di orizzonti culturali.

Promossa e organizzata dal Comune di Alessandria in collaborazione con l’Azienda CulturAle Costruire Insieme, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione CRT, l’esposizione si avvale del patrocinio della Regione Piemonte.

Sono una cinquantina le opere esposte alle Sale d’Arte, provenienti da collezioni pubbliche e private, appartenenti non solo a Sassi ma anche ad altri artisti quali Giovanni e Teodolinda Migliara, Massimo d’Azeglio, Giacinto Corsi di Bosnasco, Giovanni Renica, Giuseppe Camino, Antonio Fontanesi, Jean Charles Ferdinand Humbert. Ad accomunare le opere il tema del “paesaggio”, che fu al centro di una innovativa ricerca artistica nell’800, e che Sassi riuscì a far divenire sua peculiarità come testimoniano i suoi lavori.

Pietro Sassi, Il temporale

Nel corso della serata saranno anche proiettati alcuni video realizzati da MF studios proposti in questi mesi di restrizioni, per presentare ai visitatori l’esposizione.  Le visite alla mostra si concluderanno alle ore 23.30.

L’ingresso al concerto è libero con prenotazione obbligatoria dei posti contingentati alla e-mail  daniela.sguaizer@asmcostruireinsieme.it .

L’associazione Pantheon, promotrice del Festival “Alessandria Barocca e non solo…” offrirà al gentile pubblico la visita alla mostra del pittore Pietro Sassi,  per 50 ingressi. 

Anche per la mostra occorre sempre prenotare allo stesso indirizzo daniela.sguaizer@asmcostrurieinsieme.it. Il costo del biglietto per questa occasione sarà di 3 Euro.

Ricordiamo che le Sale d’Arte sono aperte dal giovedì alla domenica con orario dalle 15 alle 19.

“La mostra con la quale la Città rende omaggio al suo concittadino Pietro Sassi, dice il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, potrà finalmente essere apprezzata dal pubblico dal vero, scoprendo tutte le fasi della vita professionale di questo artista dell’800 piemontese, e la qualità delle sue opere e della sua evoluzione pittorica. Auspichiamo che, anche grazie al grande  lavoro di promozione fatto nei mesi scorsi, la fruizione da parte del pubblico sia notevole. Ribadisco che questa mostra è un’occasione da non perdere perché è certamente la più grande e organica mai dedicata a questo pittore”.

 

“Questa serata, aggiunge Cristina Antoni Presidente di CulturAle Costruire Insieme, segna la ripresa di tutte le attività culturali più importanti dell’Azienda, e coniuga delle eccellenze del nostro territorio, da un lato Pietro Sassi e la sua arte, con  il festival  Alessandria Barocca, un fiore all’occhiello come organizzazione musicale da diversi anni, molto seguita ed apprezzata. Per questo abbiamo unito “arte e musica” in un’unica serata per celebrare l’inizio della stagione estiva con spettacoli di alto livello. Inoltre stiamo pensando anche a delle aperture serali estive dei musei per dare modo a chi esce la sera di vedere il nostro patrimonio artistico”.

Torna all'inizio dei contenuti